Lavorare da casa per il COVID-19? Ecco 10 modi per trascorrere il tempo

https://www.sciencemag.org/careers/2020/03/working-home-because-covid-19-here-are-10-ways-spend-your-time#

mapodile/iStock.com

Lavorare da casa per il COVID-19?

Ecco 10 modi per trascorrere il tempo

di Karin Bodewits – 16 Marzo, 2020, 12:40 PM

 

“Le lezioni vengono cancellate, gli esami vengono riprogrammati, gli edifici universitari restano chiusi, le riunioni vengono indefinitamente rinviate”, ha twittato la scorsa settimana uno studente in dottorato di ricerca, che risiede in Austria. “Ora, cosa dovrei fare?”

Mentre la pandemia COVID-19 si sparge nel mondo, molti accademici si occupano ovviamente di maggiori preoccupazioni, come la salute della famiglia, degli amici o di sé stessi (vedi qui il servizio d’informazioni sul coronavirus di Science). Ma cosa fanno, coloro che sono liberi dalla malattia e dagli oneri correlati, e sono bloccati in casa? Ecco alcune idee per gli scienziati che improvvisamente si trovano a lavorare da casa.

 

  1. Abbi cura di te.

Come primo passo, non trascurare la tua salute fisica e mentale. Medita. Fai dei salti nel tuo salotto. Pratica lo yoga. Qualunque cosa funzioni per te, fai ciò che serve, per prenderti cura del tuo corpo e della tua mente.

 

  1. Impara nuove abilità.

Affrontiamo la questione. Se sei bloccato a casa, probabilmente non diventerai un esperto su come eseguire una spettrometria di massa. Ma potresti potenziare le tue capacità di programmazione al computer – ad esempio, imparando a creare un nuovo stravagante grafico in R o a produrre documenti in LaTeX. Potresti anche leggere un libro su un nuovo argomento o riprendere quel corso online che non avevi completato.

 

  1. Rivisita quel progetto che avevi dimenticato.

Da qualche parte, nelle oscure profondità del file system del tuo computer, hai forse un manoscritto incompiuto o dei dati non pubblicati? Se è così, allora potresti voler utilizzare questo tempo per rispolverare i file e capire se ciò che hai è, in effetti, pubblicabile.

 

  1. Promuovi il tuo lavoro online.

Considera di dedicare tempo a un po’ di marketing. Il tuo sito web personale deve essere aggiornato? Hai intenzione di creare un profilo Twitter e scoprire cosa sono gli hashtag? Ti piacerebbe scrivere un articolo scientifico popolare? O creare un video di YouTube sulla tua ricerca? Se è così, questo potrebbe essere il momento perfetto, per uscire dalla roccia sotto cui hai vissuto, trovare nuove strade per entrare in contatto con altri ricercatori e condividere il tuo lavoro. Se stai lottando col tuo isolamento sociale in casa, anche i social media potrebbero aiutarti, dandoti un modo per interagire con altri scienziati, come quelli di #AcademicTwitter.

 

  1. Crea un compendio grafico della tua ricerca.

I compendi grafici – riepiloghi visivi auto-esplicativi delle principali scoperte della tua ricerca – sono un modo sempre più popolare per comunicare in ambito scientifico. Essi richiedono tempo per essere realizzati, ma attirano perfettamente l’attenzione e sono riciclabili. Dopo averne creato uno, puoi posizionarlo su poster, diapositive di presentazione, documenti e piattaforme di social media. Ciò potrebbe anche aiutarti a costruire il tuo marchio personale.

 

  1. Richiedi un finanziamento.

Potresti trarre vantaggio dal passare del tempo a cercare su internet per borse di studio, sovvenzioni e premi.

Non limitarti a cercare nei luoghi più ovvi, come i siti web delle agenzie federali di sovvenzione. Dai un’occhiata in giro, in cerca di premi del settore, borse di studio di basso profilo e piccoli finanziamenti per la ricerca, che potresti essere in grado di richiedere. Anche se non ricevi un premio, il processo delle candidature ti aiuterà a padroneggiare l’abilità di scrivere.

 

  1. Pensa ai tuoi progetti di carriera.

Quando sei in laboratorio, è facile concentrarti sul tuo prossimo esperimento e trascurare la pianificazione della carriera a lungo termine. Quindi, considera di utilizzare parte del tuo tempo in casa per saperne di più su te stesso e sulle tue opzioni di carriera. Potresti leggere un libro sulla pianificazione della carriera, testare le opzioni di carriera tramite le simulazioni di lavoro online o utilizzare strumenti gratuiti di introspezione, come myIDP. Queste cose ti aiuteranno a riflettere sulle tue abilità, a creare gruppi di discussione su quelle che vorresti sviluppare e a pensare alle tue future direzioni.

 

  1. Conduci interviste informative.

Se hai qualche idea sui lavori che potrebbero interessarti, utilizza questo tempo per contattare i professionisti che attualmente svolgono tali lavori. Nel mezzo di una pandemia, non è opportuno chiedere loro di incontrarsi per un caffè; ma puoi chieder loro una telefonata veloce o una chat su Skype. La realtà è che le persone con cui vorresti parlare potrebbero lavorare anche da casa. Inoltre, potrebbero essere desiderosi di avere più contatti sociali. Pertanto, le interviste informative potrebbero essere un buon modo per rompere l’isolamento, comprendere la carriera di qualcuno e costruire una rete, seppur mantenendo una certa distanza.

 

  1. Sii gentile con i tuoi simili.

Se vivi con altre persone, l’essere rinchiuso con loro a tempo pieno potrebbe essere meno divertente di quanto pensi. Trasforma le tue frustrazioni in qualcosa di innocuo; ad esempio, picchia un cuscino, consuma le tue forze coi piegamenti sulle braccia, o metti un canovaccio tra i denti e urla più forte che puoi. Qualunque cosa tu faccia, non dar pugni a nessuno.

  1. Fai cose divertenti.

Chiudi gli occhi e ripensa al tempo prima di andare a scuola di specializzazione. Cosa ti dava gioia?

C’è un vecchio hobby che puoi riprendere? Un aspetto positivo dell’isolamento in casa è quello per cui non è più necessario passare il tempo muovendoti avanti e indietro al lavoro. Riesci a destinare quel tempo per fare qualcos’altro che ti porterà gioia o, perloméno, che diminuisca lo stress?

Questo periodo, per la maggior parte di noi, è incredibilmente turbolento. Abbi cura di te e degli altri e ricordati di lavarti le mani!

 

DOI: 10.1126 / science.caredit.abb7513

Karin Bodewits

Karin Bodewits è un’autrice, una conferenziera e la co-fondatrice di NaturalScience.Careers.

 

 

Condividi questo elemento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!