Lettera di una giovane traduttrice

http://wantwords.co.uk/school/letter-to-a-translator/

Lezione 138: Una lettera alla giovane me stessa, quale traduttrice

Marta Stelmaszak 14 apr 2016 Per iniziare

Di recente, ho tenuto un discorso alla mia Alma Mater con un gruppo di studenti traduttori. Nel vedere i miei docenti, l’edificio che conoscevo così bene, nell’ascoltare le domande che potrei giurare di aver avuto, quando ero dall’altra parte… Tutto ciò mi ha fatto riflettere e tornare indietro nel tempo, ai giorni in cui ero una studentessa. Ho raccolto insieme tutti questi pensieri in una lettera indirizzata alla giovane me stessa, come traduttrice. Questo è ciò che direi a me stessa. Cosa vorresti sapere tu, quale traduttrice più giovane?

Cara Marta,
grazie mille per il tuo messaggio. È meraviglioso vedere uno studente giovane e dedicato lavorare duramente, con l’obiettivo di entrare con successo nella professione di traduttore e interprete. Mi hai chiesto qualche consiglio; e sono felice di condividere la mia esperienza. Penso che sia fantastico che tu abbia contattato un traduttore più affermato per conoscere le sue idee – tutti noi traiamo beneficio, nell’apprendere dai nostri colleghi e da quelli che hanno più esperienza. Grazie per aver delineato anche il tuo background, in quanto ciò mi renderà molto più facile risponderti. Ora, per giungere alla tua domanda principale: “Quali cose avrei voluto fare o sapere, quando iniziai la mia carriera?”
Innanzitutto, avrei voluto tradurre di più, sin dal primo giorno. Ho letto da qualche parte che, se sei uno scrittore, allora tu scrivi; e penso che lo stesso valga per la traduzione. Sei un traduttore se traduci, e io vorrei essere abbastanza testardo e persistente per tradurre un breve testo, qualsiasi testo, di circa 200-300 parole ogni giorno, anche all’inizio. Questo è un esercizio eccellente che ti garantisce l’esperienza e ti espone a una gran varietà di testi, e contribuisce nel contempo a migliorare la tua sicurezza. Meglio ancora, avrei cercato di trovare persone che si unissero a me in questo, e di incontrarmi regolarmente con loro per discutere delle nostre rispettive traduzioni e opinioni sul testo. Questo non solo è divertente (ho scelto la traduzione per un motivo: mi piace!), ma aiuta a stabilire buone pratiche e a migliorare le tue abilità, anche prima che tu sia diventato un professionista.
In secondo luogo, e in qualche modo correlato al primo punto, ricorda che dovresti cercare di migliorare ogni giorno, con ogni lavoro che svolgerai. Non accontentarti, dopo aver conseguito la laurea, e non pensare che sia finita qui, o che non sia necessario continuare a sviluppare le tue abilità. Al contrario, dovresti lavorare sempre di più, per migliorare nel tempo. Ciò è necessario, se desideri crescere sempre di più.
Non c’è nessun corso, nessun webinar, nessun libro, nessuna associazione professionale e certamente nessun gruppo di Facebook che, durante la notte, potrà trasformarti in un traduttore affermato. Nessun livello di competenza aziendale o di marketing potrà mai compensare le carenze nelle abilità-chiave. Sicuramente, devi lavorare per migliorare dal punto di vista commerciale, ma non smettere mai di lavorare per diventare un traduttore migliore.
L’altra cosa che avrei voluto conoscere, sin dall’inizio, è il valore del mio lavoro di traduttore. Sarai sminuito da grandi uomini d’affari, ti verrà chiesto di lavorare a tassi offensivi e vedrai facce sorprese quando dirai che, sì, sei entrato intenzionalmente in questa professione – e non per un incidente sfortunato. Non lasciare che qualcosa di tutto questo ti influenzi in qualche modo, se non per renderti più forte e più determinato.
La traduzione svolge un ruolo importante nel mondo degli affari, ed è a noi tutti che spetta chiarirlo: a noi stessi, ai nostri clienti e al mondo economico in generale.
Non aver paura, se non sei perfetto per il profilo “ideale” di un traduttore, sempre che esista una cosa del genere. Ottieni il massimo dalle tue passioni e dai tuoi talenti e, se hai una competenza correlata e sei in grado di offrire questo servizio professionalmente ai tuoi clienti, vai là fuori e vedi se ci sono clienti potenziali che cercano questo servizio, in combinazione con la traduzione. Non pensare che ci sia una rigida descrizione del lavoro, a cui dovrai adattarti. Non ce n’è una, e questo fa parte della bellezza di questa professione…
Ma, allo stesso tempo, non promettere mai di poter fare qualcosa che non puoi fare, e non smettere mai di chiedere dei feedback. Accetta i tuoi limiti, ammetti i tuoi errori e, soprattutto, continua a studiare.
Una cosa che, fin dall’inizio, ho riconosciuto è che l’iniziare e lo stabilirsi è un lavoro duro. Ma si tratta di un duro lavoro di diverso tipo, rispetto a quello svolto all’università o in qualsiasi mansione standard – dalle 9 alle 17. Non ci sono voti, né promozioni, né (di solito!) alcun bonus, se farai un buon lavoro.
Lavori molto e la tua ricompensa è la tua libertà. Anzitutto, la libertà di lasciarti alle spalle il pendolarismo e l’ambiente dell’ufficio. Poi, la libertà di viaggiare e di vivere dove vuoi. E più ti affermi, maggiore sarà il tempo che guadagnerai, con la libertà di fare cosa vorrai e quando vorrai. Ma sì, devi ingranare col lavoro.
Infine, ascolta i tuoi colleghi, ma ascolta ancor di più i tuoi clienti. Questi sono l’indicatore finale di quanto sei bravo – o di quanto tu non lo sia – e, se i tuoi sforzi nello studio, nel marketing, nel branding, nel tuo sito web, nel tuo atteggiamento e così via, funzionano davvero.
Spero che tu possa trovare utile questo feedback – e buona fortuna! Questo è un momento entusiasmante, per entrare nel settore della traduzione e dell’interpretazione. Ti auguro tutto il meglio – e fammi sapere come vai avanti!

Marta
 
Grazie a Rose Newell per la sua sessione di brainstorming.
Introduzione alla traduzione, a come diventare un traduttore, a come essere un libero professionista, a come diventare un traduttore.

Sull’autrice

Marta Stelmaszak lavora con il polacco e con l’inglese, combinando le competenze linguistiche con una approfondita conoscenza dell’economia e degli affari, per aiutare le PMI ad avere il migliore impatto internazionale possibile, fornendo servizi di traduzione e di scrittura professionale per gli affari e il marketing.

Condividi questo elemento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!